29.11.2017 PittaRosso Pink Parade 2017: oltre 779.000 € raccolti per Fondazione Umberto Veronesi

PittaRosso Pink Parade 2017: oltre 779.000 € raccolti per Fondazione Umberto Veronesi
A Palazzo Marino, Milano si è tenuta questa mattina, mercoledì 29 novembre 2017, la conferenza stampa di chiusura della quarta edizione della PittaRosso Pink Parade, durante la quale è stato consegnato a Fondazione Umberto Veronesi il ricavato dell’intera operazione a sostegno del progetto Pink is Good, per la ricerca scientifica contro il tumore al seno. Erano presenti Anna Scavuzzo, Vicesindaco e Assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano, Roberta Guaineri, Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano, Monica Ramaioli, Direttore Generale della Fondazione Umberto Veronesi, Andrea Cipolloni, Amministratore Delegato PittaRosso e Cristina De Pin, madrina della PittaRosso Pink Parade.

L’edizione 2017 della PittaRosso Pink Parade, in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi, ha prodotto risultati eccellenti, al di là delle più rosee previsioni e ha chiuso simbolicamente il mese di ottobre, mese che in tutto il mondo è dedicato alla lotta al tumore al seno.
È con immenso piacere, quindi, che oggi PittaRosso può annunciare la consegna alla Fondazione Umberto Veronesi di un assegno di  779.195,88 euro a sostegno del progetto Pink is Goodper la ricerca scientifica contro i tumori femminili.

Ancora un passo avanti rispetto all’edizione precedente, ancora un salto di qualità nella capacità di coinvolgere e sensibilizzare migliaia di persone sul tema della prevenzione, cura e ricerca scientifica per sconfiggere un male che purtroppo affligge ancora l’universo femminile.
Perché dietro alla cifra posta su un assegno ci sono altri numeri che corrispondono a gesti concreti di solidarietà e dietro ad ogni numero ci sono persone che partecipano al sogno comune di poter contare su una vita migliore, ci sono i ricercatori che hanno bisogno di risorse per trovare soluzioni all’avanguardia, c’è un’umanità che potrà trarre sempre maggior giovamento dai progressi della scienza.




Quest’anno a Milano, domenica 22 ottobre, sono state 12.000 le persone, donne, uomini e bambini che hanno partecipato alla 4° edizione della PittaRosso Pink Parade attraversando il Parco Sempione come un allegro fiume rosa in nome di un nobile impegno. Sia nella corsa cronometrata da 10 chilometri, sia nella camminata di 5 km, hanno portato la loro energia positiva e il loro sostegno concreto all’iniziativa.
Il sostegno di PittaRosso al progetto Pink is Good non si esaurisce soltanto nella PittaRosso Pink Parade ma coinvolge tutta l’azienda e tutti i clienti, in migliaia infatti hanno contribuito con le loro donazioni nei punti vendita rendendo così possibile lo straordinario risultato raggiunto quest’anno. 
PittaRosso, un’azienda al femminile – oltre il 40% dei suoi dipendenti e il 70% dei clienti sono donne – ha scelto dal 2013 di sposare la causa della ricerca scientifica e grazie ai risultati ottenuti in questa ultima edizione 2017, sono stati raccolti più di 1.700.000 euro a sostegno di Fondazione Umberto Veronesi.

Nel 2017 i fondi raccolti permetteranno di finanziare un progetto multicentrico pluriennale che mira a ridurre ulteriormente la mortalità da tumore al seno, migliorando l’integrazione tra le tecniche diagnostiche oggi disponibili per favorirne un uso personalizzato, e valutando le correlazioni tra stili di vita e insorgenza di malattia su un ampio numero di donne, per comprendere in maniera ancora più energica come contribuire a prevenire questo tipo di tumore.



Il progetto Pink is Good è in continuo ampliamento: ogni anno vengono conferite numerose borse di ricerca a medici e ricercatori di altissimo profilo che hanno deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura dei tumori femminili. Al tempo stesso sono stati creati progetti che promuovono l’importanza della prevenzione come il gruppo di Pink Runner di Fondazione Umberto Veronesi, donne ex pazienti colpite da tumore al seno, che hanno partecipato negli anni a maratone internazionali come la Maratona di Amsterdamla Medio Maratón di Valencia e che quest’anno hanno nuovamente infoltito le fila della famosa Maratona di New York, dimostrando ancora una volta quanto sia fondamentale l’attività fisica sia come arma di prevenzione che come riduzione nel rischio di recidive.

Un ringraziamento particolare ai top partner Reebok e Lancia e ai main partner dell'evento, Carrera Accessori, Pam Panorama e Playphoto, per aver sostenuto questa iniziativa con lo spirito e la generosità che li contraddistingue

articoli più visti